La scuola va a Teatro

Un sipario tra cielo e terra 2011-2012

Anno Scolastico 2016/2017

Programma

per la scuola DELL’INFANZIA E 1° CICLO PRIMARIA (3/8 anni)

mostrami i mostri

MOSTRAMI I MOSTRI

Compagnia Il Melarancio

20 febbraio 2017 ore 10,30
21 febbraio 2017
ore 9.00 e ore 11.00

Teatro Toselli – Cuneo

Una grande scatola, meglio uno scatolone, cosa mai potrà contenere? Regali? Pupazzi? Storie? Mostri? Tantissimi mostri! Nella e Renè, due ragazzi molto coraggiosi, con un infinito desiderio di giocare condividono con il piccolo pubblico un susseguirsi continuo di emozioni, facendo uscire dal magico scatolone mostri di ogni tipo e destreggiandosi fra esseri bavosi, irsuti cipigli e lunghi denti a sciabola, si fanno paura per non avere paura.

Ma quanti spaventi ci vogliono per diventare grandi?


per la SCUOLA PRIMARIA 1° ciclo (6/8 anni)

Crest La bottega dei giocattoli testo width=

LA BOTTEGA DEI GIOCATTOLI

Teatro Crest

14 dicembre 2016 ore 10,30
15 dicembre 2016
ore 9.00 e ore 11.00

Teatro Toselli – Cuneo

In un paese lontano, ma vicino a tutti noi, sorge una bottega dei giocattoli. Bella la strada ed elegante il negozio che vanta i più bei giocattoli della città. Il giovane commesso, George, è simpatico e stravagante, ma soprattutto ama il suo lavoro ed ancor di più i suoi giocattoli, che sono i suoi unici amici. George, infatti, rimasto orfano, è stato preso in bottega dal Padrone fin da ragazzino, costretto a separarsi dal suo unico affetto superstite: la sorellina che, in suo ricordo, regala a George la sua unica bambola, cui ha dato il nome Clara. Il Padrone della Bottega è al solito un omone scorbutico, preoccupato solo di fare più soldi, di vendere tanti giocattoli. Di certo non è mai tenero con George, al quale toccano tutti i lavori per tenere sempre in ordine smagliante giocatoli e negozio, al punto che il giovane nutre un vero terrore nei riguardi del suo padrone.


per la scuola SECONDARIA di 1° grado  (11/13 anni)

don chisciotte

DON CHISCIOTTE

Fondazione TRG

29 novembre 20176 ore 10,30
30 novembre 2016
ore 9.00 e ore 11.00

Teatro Toselli – Cuneo

Don Chisciotte  della  Mancia  è il  nome del  commovente personaggio  creato nei   primi  anni   del Seicento,  che dà il titolo al “fantastico” capolavoro di Miguel de Cervantes. Le  avventure  di   Don Chisciotte  e del   suo  fido scudiero  Sancio  Panza  scaturiscono  dalla  strana pazzia  dell’anziano cavaliere,  follia  che lo  spinge ad interpretare  il  mondo circostante  come se  si trovasse in un libro di cavalleria. Il cavaliere era un  gentiluomo di cinquant’anni, dicono che si chiamasse “Chisciada”. Quest’ultimo si dedicava giorno e notte alla lettura di fantastici romanzi cavallereschi. Non gli  interessava  nient’altro.  Immedesimandosi  nelle  straordinarie  avventure  dei prodi  cavalieri  che incontrava  nei  libri,  un  giorno  decise  di  diventare  anche lui  un “Cavaliere errante” abbracciando i loro ideali. Odiava le ingiustizie e voleva essere un eroe. Per raggiungere il suo scopo si procurò ciò che gli era indispensabile: un  cavallo, le  armi,  uno scudiero  e una dama da amare  e servire.  Si dette un  nome degno del suo nuovo ruolo “Don Chisciotte Della Mancia” ovvero “Il cavaliere dalla triste figura”. Quando fu pronto partì per iniziare la sua nuova vita.


per la SCUOLA PRIMARIA tutta (6/10 anni)

ANIMA BLU

ANIMA BLU

Tam Teatro Musica

14 marzo 2017 ore 10,30
15 marzo 2017
ore 9.00 e ore 11.00

Teatro Toselli – Cuneo

Gli autori, alimentati dalle immagini ricche di suggestioni di Chagall pittore, hanno tessuto trama e ordito fino a costruire una piccola storia. Si sono immersi nel suo mondo iconografico per farne emergere un racconto che ha dato tempo e sviluppo alla pittura. Un mondo silenzioso ha così trovato la sonorità.L’incontro tra i corpi dei due attori e le immagini pittoriche avviene all’interno di un dispositivo scenografico che consente la realizzazione di figure ibride tra il reale e il fantastico. La videoproiezione è un terzo attore che dialoga con i corpi veri e crea suggestioni visive riuscendo a coniugare i due piani. Il ritmo e la musicalità del gesto in forma coreografica colmano ciò che manca alla pittura per essere teatro. Nello spettacolo avvengono continui passaggi dalla realtà del quotidiano, alla fantasia di evasione da esso che consente di entrare nel sogno dei desideri impossibili. Questi due mondi separati e paralleli, della realtà e del sogno appunto, si alternano sulla scena e finiscono per confondersi uno nell’altro, integrandosi tra loro fino a che non saranno più due mondi distinti, ma un unico momento che li contiene entrambi.


per la scuola SECONDARIA di 1° e 2° grado (11-18 anni)

ZORAHAN

ZORHAN

Armamaxa Teatro

13 febbraio 2017 – ore 10.30

Teatro Toselli – Cuneo

Lo spettacolo affronta le tematiche: dell’educazione alla diversità, dell’integrazione del diverso, del giudizio, della memoria; temi assai attuali e importanti per comprendere una società che ormai cambia velocemente e che sempre meno permette di nascondersi dietro gli stilemi culturali. In lingua Romanes, la lingua Rom, proprio il termine “Rom” significa uomo e allora, chiede Zhoran durante lo spettacolo ai ragazzi:  Chi è l’altro, il diverso da noi, lo straniero? Cos’è un uomo? Cos’è un Rom? Chi è lo Zingaro? E Quanti sono gli zingari? Rom, Kalè, Sinti, Caminanti, Manuche, Gipsy, Gitani! Da dove vengono? Zhoran racconta di un popolo, emblema della discriminazione, che ha attraversato la storia fra persecuzioni e  stermini conservando la capacità di sorridere alla vità, tenedola cara come il bene più importante. La Memoria è il filo che ci lega a ciò che è stato, alla storia e al passato, ci permette di ricordare e non dimenticare.


 per la scuola SECONDARIA di 1° grado tutta (11/13 anni)

Senza nome

IN VIAGGIO CON NESSUNO

Nonsoloteatro

4 aprile 2017  – ore 9 e ore 11
5 aprile 2017 – ore 9.00 e ore 11.00

Teatro Toselli – Cuneo

“In viaggio con Nessuno” è il racconto dell’Odissea visto attraverso le emozioni di Ulisse; è una narrazione leggera nella quale parola e corpo, come per gli antichi aedi, si trasformano in azione e scenografia; è un racconto quasi cinematografico, dove l’immaginario emotivo prevale nel linguaggio, mostrando il fianco “debole e umano” dell’eroe Omerico, trasformandolo in un uomo nel quale ci si può facilmente identificare (“Ulisse è uno di noi, tutti siamo dei Nessuno che nascondono un eroe capace di agire nel momento giusto”).


per la scuola SECONDARIA di 2° grado tutta (14/18 anni)

CHILLE

C’ERA UNA VOLTA IL MANICOMIO

Compagnia Chille balanza

1 dicembre 2016 – ore 10.30

Teatro Toselli – Cuneo

Lo spettacolo prevede una prima parte nella quale, tra l’altro, sono presentati materiali visivi su cos’erano un tempo i manicomi e tra essi un trailer del reportage storico di Sergio Zavoli “I giardini di Abele”, ed una seconda parte di largo coinvolgimento degli spettatori invitati a vivere in prima persona la realtà manicomiale…che si scoprirà ha (purtroppo) tante coincidenze con la vita odierna. Giocando, in un crescendo di coinvolgimento ed emozione, si vedrà che allora – come adesso – gli esseri umani non erano considerati PERSONE!


Per tutti gli spettacoli è previsto materiale di approfondimento che sarà consegnato agli insegnanti al momento della prenotazione.

Per informazioni:

Officina Residenza teatrale per le nuove generazioni
Piazzetta del teatro, 1 – Cuneo
0171/699971
organizzazione@melarancio.com
www.melarancio.com

A cura di Progetto Teatro Ragazzi e Giovani Piemonte e Compagnia il Melarancio